Non si arrestano ancora gli attentati dell’ISIS che anche oggi nel giorno di una festività biblica della domenica delle palme hanno bloccato violentemente la celebrazione di una messa in Egitto provocando diversi feriti e morti. A poche ore dall’attentato di Stoccolma e il mondo continua a piangere di fronte a tale terremoto diplomatico. E’ ora che i politici si impegnino ad instaurare una pace saggia e duratura che metta fine a tale tempesta. L’ITALIA teme un possibile attacco a Roma e Milano.

Non è una nazione a creare il popolo, ma è il popolo stesso a creare e conservare il benessere di una nazione.