Essere per un anno capitale della cultura costituisce un faro per la città, per l’intero Paese. Palermo, e con essa l’intera Sicilia, aveva tutti i numeri per essere capitale della cultura, nella storia, nella sua civiltà, nella sua cultura del passato e di oggi. E’ una condizione che è insieme una sfida e un’occasione”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella partecipando ieri sera al Teatro Massimo, alla cerimonia in vista della conclusione dell’anno da Capitale Italiana della Cultura 2018. Il presidente Mattarella è stato accolto dal sindaco, Leoluca Orlando, e dal presidente della Regione, Nello Musumeci. All’incontro in sala Onu sono stati invitati i 55 partner che hanno collaborato alla riuscita di Palermo2018. “Palermo – ha aggiunto il Capo dello Stato – ha colto la sfida e ha capitalizzato l’occasione. Ha risposto con efficacia, anche come dimostrato dai numeri. Manifesto apprezzamento per la vivacità e per il contributo dato così all’atto più importate per il Paese, che è la sua cultura”.