Le  idee sono tali in quanto puoi comunicarle con gli altri, se te le tieni solo per te non servono a nulla. Anzi, non sono nemmeno idee. Viviamo in un mondo in cui l’economia, agendo a livello globale, promuove la circolazione delle idee e il confronto tra culture diverse. E’ organizzato dalla Nazione che ha vinto una gara di candidatura e prevede la partecipazione di otre 145 nazioni invitate da canali diplomatici dal paese ospitante. Nel caso particolare EXPO ha scelto Milano per battezzare e rinforzare i legami internazionali in un paese sempre più globalizzato. Ogni EXPO è dedicato ad un tema di interesse universale. Quello di Milano è “NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA”, e comprende tutto quello ciò che riguarda l’alimentazione, il problema della mancanza di cibo fino a tematiche legate alle OGM. EXPO MILANO 2015 sarà un evento in diretta mondiale, frutto della partnership con Eutelsat Communication che fornirà i servizi satellitari alla manifestazione universale. Logo del Padiglione Italia sarà un germoglio tricolore simbolo delle tante diversità dell’Italia racchiuse nel paese, ma anche dei giovani del futuro. Le parole ORGOGLIO ed ITALIA: segno di valori da rilanciare. “Il progetto EXPO 2015  rappresenta una occasione importante per i giovani, di capire cosa succede nel mondo dal punto di vista dell’alimentazione; siamo già al lavoro per coinvolgere tutte le scuole italiane” ha detto Chiara Carrozza. Ebbene SI la grande piazza di Milano rappresenta il luogo dove l’Italia incontra, il mondo che l’Italia incontra. “Una vera opportunità da non perdere per rifondare la nostra economia” Il Padiglione Italia sarà uno spazio ricco di stimoli sui temi dell’Esposizione Universale, spiega Balich direttore artistico del Padiglione Italia. Un lavoro sull’identità nazionale e sulla potenza che si vuole esprimere in una tensione rivolta al futuro. Il Padiglione sarà come un viaggio attraverso luoghi, storie e provocazioni con la voglia di emozionare tutti e stimolare una riflessione originale sul ruolo dell’Italia nel mondo. L’impegno e la proiezione di questo progetto si baseranno sull’esaltazione della potenza come capacità di saper CONOSCERE. In particolare sarà uno spettacolo incentrato sulla potenza della bellezza, sulla potenza del limite e sulla potenza del futuro. Il Padiglione Italia sarà il biglietto da vita del nostro paese all’EXPO. L’intento è di offrire al mondo una visione  forte della qualità italiana e restituire fiducia e orgoglio ai cittadini di questo grande paese. Dice Diana Bracco: ”l’elemento cardine sarà il vivaio inteso come luogo dedicato allo sviluppo delle nuove generazioni. Un laboratorio d’idee che aiuti i progetti a germogliare. Un punto di riferimento per i giovani talenti e rimuovere il concetto di “ECCELLENZA ITALIANA”. Il tema dell’EXPO sarà declinato negli spazi espositivo per oltre 1 MILIONE di metri quadrati e nel ricchissimo palinsesto di eventi in diversi ambiti: la scienza per la sicurezza e la qualità alimentare per migliorare le caratteristiche nutritive dei prodotti e la loro distribuzione. Poi Diana Bracco ha parlato di quello che ritiene il lascito più importante di EXPO ”la fiducia in noi stessi” E’ questa l’eredità più importante. Perché oggi l’Italia deve ritrovare quello spirito che la resa unica dalle altre nazioni: la capacità di guardare al futuro in modo positivo e creativo facendo leva sul proprio talento e sulle proprie abilità. Grazie ad esse, per secoli, il mondo intero è stato plasmato ed inspirato al genio italiano. Quello che occorre dimostrare oggi è la consapevolezza e la certezza di essere un paese leader in tanti campi. L’EXPO sarà la porta d’ingresso dell’Italia, l’inizio di un viaggio straordinario ma anche il biglietto di questa fiducia ritrovata.   albero-della-vita-expo-2015 EXPO-DAY-GIORNO-INAUGURAZIONE-EXPO-MILANO-2015.jpg2_ EXPO2015_Infographic_ITA Expo2015 untitled (2)